Polemica su pillola e vasectomia

Da Tematiche di genere.
Jump to navigation Jump to search
Image.png

Link per copiare spunti di dibattito: https://www.facebook.com/clarelsabel/posts/4568393733220415


Sotto il post si sono scatenate molte polemiche. red writing

Un ragazzo ad esempio sottolinea che vasectomia e pillola non sono assolutamente equiparabili e una ragazza gli risponde che il punto, a suo avviso, è il discorso è legato all'autodeterminazione e ai consigli non richiesti. Tuttavia... l'argomentazione a mio avviso non regge, perché in società avanziamo sistematicamente richieste reciproche, e la ragazza fa una precisazione utile.

Ragazza1: il discorso non è se siano o meno comparabili, ma che nessuno dovrebbe dire all’altra persona di fare qualcosa col suo corpo che non vuole fare. La gravità non c’entra e non è quello il senso della vignetta, palesemente

Io: scusa se ti rompo, la mia tesi è che la società massacra l'autostima delle ragazze e che è questo il vero problema. Vorrei chiederti se ti sembra convincente... te la espongo.

Premesso che ci sentiamo costantemente dare giudizi, consigli e porre condizioni, quindi perché alle ragazze dà così tanto fastidio?

A mio avviso per due motivi: il primo è che il mio ragazzo dovrebbe avere empatia per la fidanzata, il secondo è che la società massacra l'autostima femminile e inoltre qualunque scelta si compie si verrà criticate. Questo anche perché ai maschi non viene insegnato nulla dei problemi della pillola, viene insegnato che le ragazze sono ipersensibili e "nevrotiche".

Ragazza1: diciamo che storicamente agli uomini vengono dati consigli e alle donne viene detto come vivere la propria vita senza il bisogno di mascherare la cosa sotto le mentite spoglie di un consiglio.

Però ecco, se un uomo si dimostra disponibile al dialogo e ammette la sua ignoranza (come il mio ragazzo, una volta mi ha chiesto perché non voglio riprendere la pillola che ormai ho smesso definitivamente da un anno, gli ho spiegato tutti gli effetti collaterali che aveva su di me e lui è sbiancato e mi ha detto “ok d’ora in poi guai a te se la prendi”) io riesco a mettere da parte questa “memoria storica” e ad andare avanti. Ma certi uomini ancora si rivolgono come se ti stessero spiegando come vivere la tua vita e di questo te ne accorgi non da una frase ma da un intero contesto, in quel caso, qualora l’uomo della vignetta fosse quel tipo d’uomo, capirei l’incazzatura eccessiva.