Mass media, sensazionalismo e percezione distorta

Da Tematiche di genere.
Jump to navigation Jump to search

Telegiornali politicizzati[modifica | modifica sorgente]

non direi che siano paragonabili alla propaganda di Stato (russa o cinese o di qualsiasi paese dove l’unica versione è quella ufficiale e uccidono o incarcerano i giornalisti non allineati), ma comunque fanno decisamente schifo, sì.

Non c’è alcuna correlazione tra quello che passano i nostri tg e quello che riportano analisti e fonti sul campo, fanno intrattenimento anziché informazione.

Inoltre i media italiani sono in gran parte controllati dalla politica (la RAI è lottizzata, Mediaset fa capo a Berlusconi, buona parte dei giornali sono riconducibili a un partito).

E questi partiti sono tutti filorussi tranne parti di PD e parti di FI.

Infatti gli unici media pienamente filo-atlantisti sono Repubblica (che è affidabile quanto topolino) e La Stampa (detta anche “la busiarda”…)

Secondo me l’unico media in Italia che perlomeno è davvero pluralista è Radio Radicale, i cui conduttori sono apertamente schierati (anziché far finta di non avere valori di riferimento, come gli altri media, più subdoli) ma danno spazio alle opinioni di tutte le fazioni, rassegne stampa da tutto il mondo, approfondimenti, ecc ecc.

Sono anche promotori del riconoscere il “diritto alla conoscenza” tra i diritti umani fondamentali.

Se sei stanco dell’infotainment delle TV italiane ti consiglio di provarlo, ha anche una comodissima app per smartphone

Tutti i giornalisti, per via del loro mestiere, sono degli allarmisti: è il loro modo di rendersi interessanti. Essi somigliano a piccoli cani che, appena sentono un rumore, si mettono ad abbaiare forte. Bisogna perciò badare ai loro squilli d'allarme solo quel tanto che non guasti la digestione. Arthur Schopenhauer "L'arte di insultare" (edizione Adelphi, p. 74)

Mass media e manipolazione della percezione[modifica | modifica sorgente]

La stampa sa bene di poter convincere le persone di fatti irreali (vedi e non fa analisi corrette dei problemi; fa sensazionalismo. I mass media sono aziende, il loro intento dichiarato è fare business, non informazione, come del resto ha sottolineato il direttore della CNN (in un libro intitolato “L'animale sociale” di Aronson).

Interesse crescente verso i femminicidi NGram Google Books