Dialogo con ragazza da analizzare

Da Tematiche di genere.
Jump to navigation Jump to search

Io: Pensavo che i dati sui femminicidi e le statistiche sulla violenza domestica sono molto falsati (questo mi fa pensare che ogni percezione costruita dai mass media o dalle statistiche politicizzate sia in qualche misura distorta), PERÒ diverse ragazze confermano che tra gli italiani ci sono quelli che fanno catcalling o molestie affini[1]. Cioè ho sentito dire più volte che sono in particolar modo gli italiani a comportarsi così 😥. Questa è una percezione basata sulla propria esperienza, non può essere manipolata facilmente come le statistiche.

Un'altra cosa che noto parlando con molti ragazzi è che si esprimono di merda... È vero che sono vittime anche loro (i ragazzi), ma non puoi usare espressioni tipo "troie pentite", per parlare di una che dà il consenso e poi nega di averlo fatto; perché veniamo da un'epoca storica che non permette queste uscite e perché sa tanto di giudizio parziale e non è giusto nei confronti delle altre ragazze

Altra cazzata che ho visto fare è esprimersi come se il problema fosse la difficoltà a trovare sesso (ancora peggio se ci aggiungono cerbiattine nordiche o cose così). Secondo me dovremmo essere tutti arrabbiati col capitalismo, e di conseguenza capisco che tanti ragazzi siano un po' incazzati con le ragazze (vedi opinione di una sociologa), ma vale anche il contrario. Insomma penso che i maschi manchino di tatto e anche un po' di buonsenso. Che ne pensi? È in qualche modo relatable per te questo che ho appena scritto?

Lei: no onestamente è abbastanza disgustoso

Io: Quale parte?[2]

Lei: (mostra screen della parte che include "troie pentite")

Lei: Prendere anche solo in considerazione una persona che dice una cosa simile per me fa schifo. È sbagliato su talmente tanti livelli che non saprei da dove iniziare a spiegarlo. Intanto "anche loro" lo sono in primis, non anche loro[3]. Inoltre racconti la situazione come se dessi per scontato che tutte le situazioni di molestie o violenza sessuale siano situazioni in cui "una da il consenso e poi nega di averlo fatto".

Io: No, aspetta quest'ultima cosa assolutamente no.

Lei: cioè non posso dire altro sento una sensazione di disgusto allo stomaco. semplicemente.

Io: Scusa, ti posso chiedere una cosa? Il fatto che il tipo andrebbe bruciato sul rogo per essersi espresso da merda ok, lo posso condividere

Lei: no, vedi quello è un punto. Per me uno che si esprime così il solo rispetto che può meritare è legato proprio all'averlo fatto, in modo che uno possa riconoscere la merda che è. Preferisco che uno dica che ragiona così con le donne così scappo a 20 km. È il contenuto e il modo in cui è presentata la situazione che fa schifo.

L'esprimersi male è una cosa relativa all'offendersi nelle interazioni specifiche ed è una cosa diversa da quello che si pensa dell3 violenze sessuali

Io: Ok, ma io credo si stesse riferendo a ragazze che mentono. Anzi, è così, ne sono sicuro.

Lei: Io non penso che le ragazze generalmente mentano, questo è il punto.

Io: Cioè per quanto faccia schifo perché si esprime in maniera identica a chi negherebbe situazioni reali, sono quelle persone che fanno vomitare, non lui.

Lei: esiste come possibilità. Esattamente come esiste la possibilità di essere arrestati per un omicidio non commesso o di essere investiti da un bus. Eppure ci dobbiamo convivere

Che gli uomini pensino meno a scopare con qualsiasi cosa che respira e vedrai che sta possibilità si riduce.

Io: E fin qui ok, concordo pienamente, però perché questa cosa è talmente triggerante che un altro po' accusi anche me perché tizio è una merda?

Ci sono ragazze che mentono, alcuni episodi li ho letti sul giornale[4], una mia amica ha dovuto testimoniare per difendere un suo collega da una falsa accusa di stupro.

E non significa che tutte le ragazze o la maggior parte mentano

Lei: il fatto che questa menta non è però una cosa "femminile', semplicemente ci sono persone stronze al mondo e ci son di tutti i generi. Perché generalmente non vieni creduta quando denunci una violenza sessuale, anche se tu probabilmente non ci credi a questa cosa

Io: Sì, assolutamente, concordo, ma quindi stavo pensando, è questo che fa vomitare?

Lei: fa vomitare che uno voglia scoparsi qualcuno che non. gli da il consenso in generale. Fa vomitare che uno pensi di usare l'espressione che hai usato tu ma per quello che significa, cioè che in questo caso non si sta dando a una donna lo status di essere umano (cosa che non si sta facendo in generale se si fanno ragionamenti simili eh)

Io: L'ha usata lui... 😅 Non io...

Lei: cioè io ho un amico che si è ritrovato in una situazione un po' borderline in senso sessuale e sta mangiato dai sensi di colpa ogni giorno della sua vita. Ora io dico come fa la gente a pensare di aver violato qualcuno in qualche modo e a guardarsi allo specchio la mattina? E io sono una gran stronza, ma è un trauma specifico che non augurerei a nessuno. Non ti racconto i dettagli non mi sembrerebbe giusto, si è trovato in una situazione in cui pensa di aver violato il consenso della sua ex. Il risultato è che è stato menato dagli amici di lei, e probabilmente se le meritava. Il punto è che si è reso conto di aver fatto una cosa sbagliata.

Io: Comunque forse è tutto il contesto in cui viviamo a spiegare perché le ragazze si triggerano molto se uno si esprime come quel tipo. A me sono cascate le braccia e ho smesso di parlarci, ma ad una ragazza suscita una reazione così forte che è evidente che ci sia una grossa ingiustizia che le donne subiscono, altrimenti non si spiega la rabbia.

Forse non è il problema di come si esprime quel tipo... Forse è che le sue parole rispecchiano i suoi pensieri

Lei: esattamente. Il problema è che spesso i pensieri delle persone rispecchiano la merda che esce dalla bocca e comprendo che tu voglia dire "ma dai si è espresso male", ma dalle azioni e dalle parole delle persone si capisce se sono sinceri o meno.

Io: È talmente distante dal mio mondo che non l'avevo nemmeno presa in considerazione come ipotesi

Però effettivamente il problema è che questa gente esiste e sono loro che prendono in considerazione la ragazza che gli capita sotto tiro

Praticamente scherzare su queste cose è come fare Black humor in una situazione di guerra

Lei: ascolta io amo il. black humor, non è nemmeno quello il punto. Cioè a halloween la mia battuta della serata era "sono vestita da tossico degli anni 90, fan di marilyn manson o vittima di violenza domestica?"

Io: Ok, chiaro, è che un vero stupratore si esprimerebbe esattamente come quel tipo

Lei: esattamente

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. Machismo, una problematica italiana
  2. Ci sono rimasto un po' male perché ha accusato anche me... o perlomeno io mi sono sentito così.
  3. Non ho capito bene la frase, però credo che il senso si intuisca.
  4. Alcuni esempi di false accuse